17 ott 2019
COCOMERO
logo produttore
Codice:
Disponibilità:
Il cocomero (Citrullus lanatus) appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae. Originario dell’Africa orientale il cocomero è coltivato fin dall’antichità (la sua coltivazione appare documentata in geroglifici egizi di 5000 anni fa) ed è giunto in Europa intorno al V secolo per opera dei Bizantini.
Si tratta di una pianta rampicante erbacea annuale che si sviluppa in lunghe ramificazioni (anche alcuni metri) munite di cirri (viticci) e grosse foglie alterne, picciolate, profondamente inciso-lobate; l’apparato radicale è molto ramificato e si estende superficialmente. Il cocomero è dioico (produce cioè sia fiori femminili che maschili separatamente) e i fiori sono composti da cinque petali gialli: per ogni fiore femminile si trovano in media sulla pianta sette fiori maschili.
Il frutto (tecnicamente un “peponide” ovvero una falsa bacca modificata tipica della famiglia delle cucurbitacee) si presenta di forma ovale, ovale allungata, o sferica, all’esterno di un verde lucido e liscio di diverse tonalità, uniforme o striato; all’interno il mesocarpo è di colore bianco e di spessore variabile mentre la polpa è zuccherina, rossa (ma esistono anche varietà a polpa bianca o gialla
Richiesta informazioni